Piadina fatta in casa – Ricetta veloce (anche senza strutto)

La piadina è un pane tradizionale dell’Emilia-Romagna, e si trova in tutte le sagre delle province romagnole. La piadina ha una forma rotonda e viene cotta su un testo, una pietra refrattaria cilindrica. Il disco di pasta può essere sottile o spessa a seconda del gusto.

Tradizionalmente la piadina era fatta con farina, acqua, sale e lardello, ma oggi è possibile trovare diverse varianti, come quella con il bicarbonato o quella integrale.

La storia della piadina

La storia della piadina è abbastanza antica: si pensa che sia stata inventata dagli Etruschi, anche se alcuni sostengono che sia stata introdotta dai Galli.

In ogni caso, la piadina è una preparazione molto diffusa in tutta l’Italia centrale, non solo in Romagna. In passato era considerata un cibo povero e si mangiava solo in occasioni speciali, come la domenica o i giorni di festa. Oggi invece è un piatto molto apprezzato e si può trovare facilmente nei ristoranti.

Farciture per la piadina

La piadina si può farcire in molti modi diversi: con il salame, il prosciutto, il formaggio, le verdure grigliate o le salse. La farcitura può essere semplice o elaborata a seconda dei gusti.

La piadina è un piatto molto versatile e può essere servito come antipasto, primo o secondo piatto.

Come fare una piadina in casa: la ricetta

La piadina fatta in casa è una delle ricette più semplici e gustose che ci siano. Si tratta di un impasto a base di acqua, farina, strutto e sale, che viene poi cotto su una padella rovente.

Il risultato è una piadina sottile e croccante, che può essere farcita con qualsiasi ingrediente tu preferisca.

Per preparare la piadina fatta in casa ti serviranno:

  • 500 g di farina 00
  • 300 ml di acqua
  • 100 g di strutto
  • 10 g di sale

Preparazione

Inizia facendo sciogliere lo strutto a bagnomaria o nel microonde, quindi lascialo raffreddare. Nel frattempo, setaccia la farina in una ciotola capiente, quindi aggiungi l’acqua a filo continuando a mescolare con un cucchiaio fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Aggiungi quindi lo strutto e il sale, mescolando bene fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.

Trasferisci l’impasto su un piano di lavoro infarinato e lavoralo per qualche minuto, quindi forma una palla. Coprila con un canovaccio umido e lasciala riposare per 30 minuti.

Trascorso il tempo di riposo, dividi l’impasto in 12 palline dello stesso peso. Prendi ognuna di esse tra le mani e dalle la forma di un disco, quindi rotola ciascuna sfoglia con un matterello fino ad ottenere delle piadine sottili ma consistenti.

Scalda una padella antiaderente sul fuoco e cuoci le piadine da entrambi i lati finché non saranno ben dorate. Servile subito calde, farcite con salumi, formaggi o verdure a piacere.

Piadina fatta in casa
Piadina fatta in casa

Piadina fatta in casa senza strutto

Il piatto tipico della cucina romagnola per antonomasia è la piadina. La ricetta originale prevede l’utilizzo del strutto, ma in molti preferiscono prepararla in casa senza questo ingrediente. Vediamo insieme come fare.

Ingredienti:

  • 1 kg di farina
  • 500 ml di acqua
  • 20 g di sale
  • 10 g di olio extravergine d’oliva

Preparazione:

In una ciotola capiente setacciate la farina e aggiungete l’acqua, un po’ alla volta, fino a ottenere un impasto morbido e omogeneo. Aggiungete quindi il sale e l’olio e impastate ancora per qualche minuto. Prelevate quindi dei pezzi di impasto, formate delle palline e stendetele con il mattarello, fino a ottenere delle sfoglie sottili.

Cuocete le piadine su una piastra ben calda, da entrambi i lati, fino a quando non saranno dorate. Servite calde, accompagnate da salumi, formaggi o altri secondi piatti a vostra scelta.