Spaghetti di riso con verdure e gamberi – La ricetta

Ricetta semplice e veloce per un primo piatto di pasta sfizioso e completo. Gli spaghetti di riso con verdure e gamberi si possono preparare in pochi minuti utilizzando ingredienti freschi e facilmente reperibili.

La ricetta è adatta a vegetariani e vegani, basta infatti eliminare i gamberi o sostituirli con altre verdure.

Spaghetti di riso con verdure e gamberi – La ricetta

Ingredienti:

  • 200g di spaghetti di riso
  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • 1/2 cipolla
  • 150g di gamberi
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • sale e pepe

Preparazione:

1. In una pentola portare a bollore l’acqua per cuocere gli spaghetti di riso. Nel frattempo, lavare e tagliare a dadini la zucchina, la carota e la cipolla.

2. Scaldare l’olio in una padella e aggiungere le verdure. Cuocere per 5-6 minuti, fino a quando le verdure saranno morbide. Aggiungere i gamberi e cuocere per altri 3-4 minuti.

3. Aggiungere gli spaghetti alla padella e saltare il tutto insieme per 2-3 minuti. Aggiustare di sale e pepe secondo gusto. Servire caldo, garnendo con del prezzemolo tritato.

Spaghetti di riso con verdure e gamberi
Spaghetti di riso con verdure e gamberi

Spaghetti di riso: ricette semplici (ricette vermicelli di riso)

In questo articolo ti proponiamo 3 ricette semplici per preparare degli spaghetti di riso in casa.

Spaghetti di riso al pomodoro

La prima ricetta è quella classica: gli spaghetti di riso al pomodoro. Per prepararla avrai bisogno di:

  • 200 g di spaghetti di riso
  • 1 litro di passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • basilico
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Inizia facendo soffriggere la cipolla e l’aglio nell’olio extravergine d’oliva in una pentola. Aggiungi la passata di pomodoro e il basilico, regola di sale e lasciate cuocere per circa 20 minuti. Nel frattempo, cuoci gli spaghetti di riso in abbondante acqua salata. Scolali e aggiungili alla salsa di pomodoro. Lasciali cuocere insieme per altri 5 minuti, poi servili ben caldi.

Spaghetti di riso alla carbonara

La seconda ricetta che ti proponiamo è gli spaghetti di riso alla carbonara. Per prepararla avrai bisogno di:

  • 200 g di spaghetti di riso
  • 100 g di pancetta affumicata
  • 1 uovo
  • 50 g di pecorino romano grattugiato
  • prezzemolo
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Inizia facendo rosolare la pancetta nell’olio extravergine d’oliva in una pentola. Aggiungi gli spaghetti di riso e falli tostare per qualche minuto. Sbatti il tuorlo dell’uovo insieme al pecorino romano grattugiato e aggiungilo agli spaghetti, mescolando bene finché non si sarà completamente rappreso. Regola di sale e pepe a gusto e servi ben caldo, eventualmente guarnendo con un po’ di prezzemolo tritato.

Spaghetti di riso alla puttanesca

Infine, ti proponiamo degli spaghetti di riso alla puttanesca.

Per prepararla avrai bisogno di:

  • 200 g di spaghetti di riso
  • 1 barattolo da 400 g di olive nere denocciolate
  • 2 cucchiai di capperi sottaceto
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Come prima, inizia facendo soffriggere l’aglio nell’olio extravergine d’oliva in una pentola.

Aggiungi le olive nere, i capperi sottaceto, mescolando bene.

Lasciali cuocere insieme per qualche minuto, poi aggiungi gli spaghetti di riso e falli tostare per qualche altro minuto. Regola di sale a gusto e servili ben caldi.

Gli spaghetti di riso: caratteristiche

Gli spaghetti di riso sono una varietà di pasta molto apprezzata in Italia. Sono fatti di semola di riso e acqua e possono essere conditi con diversi sughi.

Caratteristiche

Gli spaghetti di riso hanno un sapore molto delicato e si abbinano bene ai sughi più leggeri. Si prestano bene alla cottura al dente e non assorbono molto condimento.

Questa pasta è molto digeribile e può essere consumata anche da chi soffre di intolleranza al glutine. Inoltre, è ricca di amido resistente, una sostanza che aiuta a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue.

Gli spaghetti di riso sono dunque una pasta molto salutare e versatile, adatta a diversi tipi di preparazioni.

Origini

La pasta di riso è originaria dell’Italia settentrionale e si presume che sia stata inventata nel XV secolo. Inizialmente era considerata una pasta per i poveri, ma col tempo è diventata sempre più popolare e oggi è un piatto apprezzato da tutti.

Come si fa

Gli spaghetti di riso si ottengono dalla macinazione del grano saraceno, un cereale molto simile al riso. La semola ottenuta viene impastata con acqua e sale e lasciata riposare per qualche ora. Dopodiché viene extruduta attraverso degli stampi per ottenere i classici filini della pasta. Gli spaghetti di riso sono quindi pronti per essere cotti al dente in abbondante acqua salata.

Condimenti

Gli spaghetti di riso si prestano bene a diversi tipi di condimento. Possono essere serviti con un semplice sugo alle verdure o con un ragù leggero. Si abbinano bene anche con i frutti di mare e i sughi a base di pesce.

Inoltre, questa pasta può essere utilizzata in diverse ricette vegetariane o vegane. Ad esempio, può essere servita con un pesto di spinaci e pinoli o con un sugo all’arrabbiata senza pomodoro. Insomma, gli spaghetti di riso sono una pasta molto versatile che si adatta a diversi gusti e preferenze culinarie.