Come cucinare il cavolfiore bollito

Come cucinare il cavolfiore bollito – 5 modi TOP

Il cavolfiore bollito è una delle preparazioni più semplici che si possono fare con questo ortaggio. Il suo sapore è molto delicato e si sposa bene con diverse preparazioni, sia dolci che salate.

La cottura al vapore o in acqua è la più indicata per preservarne tutte le proprietà nutrizionali. Vediamo insieme come preparare il cavolfiore bollito in cinque modi diversi, uno più classico e uno un po’ più originale.

Come cucinare il cavolfiore bollito
Come cucinare il cavolfiore bollito

Come cucinare il cavolfiore bollito: 5 ricette

Il cavolfiore è una delle verdure più versatili in cucina. Può essere cotto in molti modi diversi e si presta bene a una varietà di ricette. In questo articolo vogliamo proporvi 5 ricette con cavolfiore bollito, uno dei modi più semplici per cucinare il cavolfiore.

Pasta con cavolfiori bolliti

Il cavolfiore bollito è ottimo anche come ingrediente in diversi primi piatti. Vi proponiamo la ricetta della pasta al cavolfiore bollito, un primo piatto semplice ma molto saporito.

Ingredienti:

  • 250 g di pasta (penne rigate, fusilli, ecc.)
  • 1 cavolfiore
  • 2 spicchi d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale e pepe q.b.
  • Parmigiano grattugiato (facoltativo)

Preparazione:

Innanzitutto lavate bene il cavolfiore sotto l’acqua corrente per eliminare eventuali residui di terra o di polvere. Tagliatelo quindi a pezzi, eliminando le foglie esterne e la parte centrale con il torsolo.

Mettete il cavolfiore in una pentola capiente e copritelo completamente d’acqua. Aggiungete un pizzico di sale e portate a ebollizione. Lasciate bollire il cavolfiore per circa 10-15 minuti, finché non sarà tenero ma ancora croccante.

Scolatelo quindi con un colino e mettetelo in un tegame insieme all’aglio e olio extra vergine d’oliva. Fate soffriggere l’aglio per qualche minuto, quindi aggiungete il sale e cuocete il tutto per 5-10 minuti. Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata secondo i tempi indicati sulla confezione.

Scolatela quindi al dente e mettetela nel tegame insieme al resto degli ingredienti. Aggiustate di sale e pepe se necessario e fate saltare la pasta sul fuoco per qualche altro minuto finché non sarà ben amalgamata con il condimento.

Cavolfiore bollito con salsa all’aglio

Ingredienti:

  • 1 cavolfiore
  • 4 spicchi d’aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Procedimento:

1) Lavare il cavolfiore e tagliarlo a fiori.

2) Mettere il cavolfiore in una pentola con abbondante acqua e portare a ebollizione. Salare l’acqua e cuocere il cavolfiore per 10-12 minuti.

3) Nel frattempo preparare la salsa all’aglio: tritare finemente gli spicchi d’aglio e metterli in una ciotola insieme a un po’ d’olio extravergine d’oliva. Mescolare bene e aggiustare di sale.

4) Scolare il cavolfiore e condirlo con la salsa all’aglio. Servire subito.

Cavolfiore bollito con maionese e formaggio grattugiato

Ingredienti:

  • 1 cavolfiore
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di formaggio grattugiato
  • 3 cucchiai di maionese
  • sale
  • pepe

 Procedimento:

 1) Lavare il cavolfiore e tagliarlo a fiori.

 2) Mettere il cavolfiore in una pentola con abbondante acqua e portare a ebollizione. Salare l’acqua e cuocere il cavolfiore per 10-12 minuti.

 3) Nel frattempo preparare la maionese: sbattere l’uovo in una ciotola, aggiungere il sale, il pepe e la maionese, mescolare bene fino ad ottenere un composto omogeneo.

 4) Scolare il cavolfiore, metterlo in una ciotola e condirlo con la maionese preparata precedentemente. Aggiungere anche il formaggio grattugiato e mescolare bene. Servire subito.

Cavolfiore bollito: la ricetta classica

Ingredienti

  • 1 cavolfiore
  • acqua q.b.
  • sale q.b.
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva (facoltativo)

Preparazione

Pulite il cavolfiore eliminando le foglie esterne e tagliando la base in modo che le cimette si stacchino facilmente. Lavatelo bene sotto l’acqua corrente e dividetelo in cimette della stessa dimensione, per facilitare la cottura.

Mettete il cavolfiore in una pentola capiente piena d’acqua, aggiungete un cucchiaio di sale e portate a ebollizione. Lasciate cuocere il cavolfiore per circa 15-20 minuti, fino a quando non sarà morbido ma ancora al dente. Scolatelo e trasferitelo in un piatto da portata. Aggiungete un filo d’olio extra vergine d’oliva se gradite e servite subito.

Cavolfiore bollito con salsa allo yogurt

Ingredienti

  • 1 cavolfiore
  • acqua q.b.
  • sale q.b.
  • 1 vasetto di yogurt greco (200 g)
  • 1 cucchiaio di senape (facoltativo)

Preparazione

Pulite il cavolfiore come descritto nella ricetta precedente e dividetelo in cimette. Mettete il cavolfiore in una pentola capiente piena d’acqua, aggiungete un cucchiaio di sale e portate a ebollizione. Lasciate cuocere per circa 15-20 minuti, fino a quando non sarà morbido ma ancora al dente.

Scolatelo bene e trasferitelo in un piatto da portata. A questo punto preparate la salsa allo yogurt: mescolate lo yogurt greco con un cucchiaio di senape (se gradite), aggiustate di sale se necessario e versatela sul cavolfiore bollito. Servite subito.