Garganelli speck e rucola

Garganelli speck e rucola: Ricetta e consigli

I garganelli sono una pasta tradizionale italiana a forma di mezzani rigati, di origine emiliana. Il nome deriva dal termine “garganel“, che significa “piccolo tubo“.

I garganelli sono solitamente preparati con una semplice pasta all’uovo e farina, ma possono anche essere realizzati con altri ingredienti come la semola di grano duro o la farina di mais.

I garganelli vengono serviti in diversi modi, ma uno dei più popolari è con un sugo di pomodoro e basilico. Altre ricette prevedono l’utilizzo di sughi a base di carne o verdure.

I garganelli possono anche essere conditi con salse come la pesto o il ragù.

Garganelli speck e rucola: la ricetta

Garganelli con speck e rucola sono un piatto tipico della stagione autunnale, quando la rucola è di stagione.

In autunno, infatti, la rucola è molto più saporita che in altri periodi dell’anno. Il sapore della rucola si sposa alla perfezione con il gusto del speck, che dà al piatto un sapore deciso ma delicato allo stesso tempo.

Ingredienti

  • 300 g di Garganelli
  • 100 g di Speck
  • 1 Mazzetto di Rucola
  • 50 g di Parmigiano Reggiano
  • Olio Extra Vergine d’Oliva
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Iniziate preparando la pasta. In una larga pentola portate ad ebollizione abbondante acqua salata e intanto prendete i garganelli.
  2. Metteteli nella pentola quando l’acqua bolle e cuoceteli al dente seguendo i tempi di cottura riportati sulla confezione (di solito circa 10 minuti).
  3. Nel frattempo, preparate il condimento: tritate finemente la rucola e mettetela in una ciotola. Aggiungete lo speck tagliato a listarelle e il parmigiano grattugiato. Profumate con un po’ di olio, sale e pepe e mescolate bene il tutto.
  4. Scolate i garganelli al dente e metteteli in una larga ciotola.
  5. Conditeli con il sugo preparato prima e servite immediatamente.

Hai mai provato i conchiglioni ripieni con melanzane e scamorza?

Valori nutrizionali dei garganelli allo speck e rucola

Garganelli speck e rucola
Garganelli speck e rucola

Lo speck è un salume tipico dell‘Alto Adige, ottenuto dalla coscia di maiale stagionata e aromatizzata con erbe e spezie. La rucola è una pianta erbacea annuale, appartenente alla famiglia delle Brassicaceae, che cresce spontaneamente in Europa meridionale e in Asia occidentale.

I garganelli allo speck e rucola sono un piatto molto nutriente e ricco di sostanze benefiche per la salute.

  • Lo speck contiene grassi monoinsaturi, polinsaturi e saturi, proteine, vitamine del gruppo B1, B2 e B6, selenio e potassio.
  • La rucola è una buona fonte di vitamina C, carotenoidi, flavonoidi e altre sostanze antiossidanti.

I migliori vini da abbinare ai garganelli allo speck e rucola

I garganelli allo speck e rucola sono un piatto molto saporito, ricco di sfumature. Per questo motivo è importante scegliere un buon vino da abbinare, in modo che possa esaltarne i sapori

Ma quali sono i migliori vini per accompagnare questo piatto?

Innanzitutto bisogna considerare lo speck, che è un ingrediente molto sapido. Per questo motivo è bene scegliere un vino dal sapore deciso, ma non troppo amaro. I migliori vini da abbinare in questo caso sono il Merlot, il Sangiovese e il Nero d’Avola.

  • Il Merlot è un vino rosso dal sapore fruttato e leggermente tannico. Si abbina perfettamente con i garganelli allo speck e rucola, esaltando i sapori del piatto senza coprirli.
  • Il Sangiovese è un altro ottimo vino rosso da abbinare a questo piatto. Ha un sapore fruttato e leggermente acidulo, che si sposa bene con i sapori decisi dello speck e della rucola.
  • Infine, il Nero d’Avola è un ottimo vino da abbinare ai garganelli allo speck e rucola. Ha un sapore fruttato intenso, con note di liquirizia e pepe. Esalta i sapori di questo piatto senza coprirli.